Com’ è nato “Caffè di Pulcinella”

Molte persone ci chiedono: com’ è nato il marchio Caffè di Pulcinella e il nostro progetto in franchising?
Oggi, quest’ articolo del nostro blog, sarà dedicato proprio a raccontarvi com’ è nata quest’ idea.
Diciamo che Gennaro Cataldo, manager di spettacolo, e Gilda Arpino, presentatrice, attrice e showgirl partenopea, hanno trasferito le loro origini napoletane, in primis, e la loro passione per l’ arte e lo spettacolo, in secundis, in questo loro nuovo progetto imprenditoriale.
Proprio nel periodo in cui Gennaro Cataldo iniziava a maturare l’ idea di fondare un progetto in franchising nel quale diffondere in Italia e nel mondo, la cultura e il sapore del vero caffè napoletano, Gilda Arpino era impegnata a scrivere il testo di un suo spettacolo teatrale, dal titolo Odissea Mediterranea, nel quale si alternavano, tra musiche napoletane e sketch divertenti, tre attori co-protagonisti: una ragazza napoletana, che vuole, a malincuore, andar via da Napoli, e due personaggi celebri della tradizione napoletana, Pulcinella e ‘o ‘ncenzar, che cercano di convincerla a restare nella sua città.
“Eravamo seduti nella mia cameretta a Vico Equense”, racconta Gilda Arpino, “Gennaro alla scrivania con il suo computer davanti, e io sul lettino, alle sue spalle, a rivedere il copione del mio spettacolo, quando Gennaro rintavola l’ argomento della sua idea di fondare questo progetto in franchising sul caffè di Napoli, del quale lui è un instancabile e appassionato consumatore, e si parlava del nome da dare al marchio di caffè, un nome che doveva riportare immediatamente a Napoli, alla sua cultura e alla sua bellezza, quando il mio sguardo cade, di nuovo, sul copione che avevo in mano:
Pulcinella: ….
Pulcinella: ….
“Perché non lo chiamiamo Caffè di Pulcinella!?!?
Pulcinella è la maschera di Napoli
Pulcinella è Napoli
Caffè di Pulcinella è il caffè di Napoli!….
Ecco com’ è nato Caffè di Pulcinella!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *